CHE DIFFERENZA C’È TRA CRISTALLO E VETRO?

I mosaici in Vetro (in pasta di vetro, o in pasta vitrea che dir si voglia) non sono tutti uguali. Il vetro è composto in prevalenza da silice amalgamata in fusione ad una serie di altri elementi come ossidi od altri materiali che ne conferiscono il colore, la consistenza, la purezza, la trasparenza. Infatti la principale differenza tra vetro e cristallo è proprio la maggior presenza di ossidi di piombo all’interno dell’impasto del cristallo che a livello visivo si traduce in una maggiore trasparenza. Analogamente non tutte le tessere in pasta di vetro sono uguali; ad esempio il grado di purezza del vetro (ovvero la quantità di silice al suo interno) influisce notevolmente sul grado di resistenza e sulla qualità del prodotto, così come del resto anche le tecniche di produzione.

Non necessariamente un costo elevatissimo è sinonimo di qualità ma è altrettanto vero che un costo troppo basso può lasciare adito a dubbi sul grado qualitativo del prodotto.

E’ VERO CHE LA RETE NON SI DEVE SCOLLARE?
SE SI SCOLLA IL MOSAICO È DI PESSIMA QUALITÀ?
Questa è una bufala utilizzata generalmente per screditare alcuni prodotti assemblati su rete in fibra di vetro. La rete sulla quale vengono incollate le tesserine è solamente una comodità che permette un’istallazione più rapida.
Il fatto che il tassellino si strappi dalla rete tirando (o magari mettendolo in acqua calda) è assolutamente normale.
Il fissaggio dei fogli alla parete (o al pavimento) è garantito dal collante utilizzato per la posa che si aggrappa alla tesserina nei punti dove non c’è la rete. La rete in fibra di vetro ha invece una funzione di legante del sistema, un po’ come le armature in ferro nel cemento armato e permette un’istallazione più precisa e più stabile.

POSSO METTERLO A PAVIMENTO? POSSO LAVARLO CON LA SPUGNETTA ABRASIVA?...Dipende dal tipo di mosaico.

I nostri mosaici in pasta di vetro ed in cristallo non si rigano ed infatti vengono comunemente utilizzati anche a pavimento senza problemi.

Se invece il mosaico è fatto in pietra naturale come il marmo, o con una pietra limestone, un travertino o in madreperla naturale, può anche rigarsi così come succede ai vari materiali di cui è composto.

Se la tua scelta ricade sui nostri mosaici in pasta di vetro o di cristallo, sappi che puoi dormire sonni tranquilli e che se anche lo dovessi pulire con una spugnetta abrasiva (quelle verdi classiche per intenderci) non gli succederà niente. Sono tutti anti graffio!

Ricorda che nella scala della durezza di un materiale (ovvero l’indice che definisce la resistenza al graffio-scala di Mohs) il materiale più tenero è il talco (grado 1) ed il più duro è il diamante (grado 10).

Bene, mentre i metalli sono tutti sotto al grado 6, il vetro ha un indice di 6.5 ed è generalmente 10 volte più resistente di un marmo.


E’ VERO CHE IL MOSAICO SI PUÒ SCOLLARE?
Si può scollare.... Se si sbaglia colla. Il mosaico necessita di colle specifiche a scivolamento zero (ovvero la mattonella quando viene posata sullo strato di colla non deve scivolare in basso) e deve essere specifica per il tipo di supporto.
Il mosaico infatti può essere posato anche su legno, metallo, cartongesso, ma bisogna utilizzare la colla giusta.
La scelta della colla dipende anche dal tipo di mosaico ovvero se è in vetro, in marmo, in madreperla... insomma dipende dai due materiali che dobbiamo incollare assieme (mosaico e supporto)
I principali rivenditori di collanti da edilizia non avranno problemi a suggerirvi il collante più adatto di una delle marche più famose.
Il solo motivo per cui un mosaico si può staccare dal supporto è una messa in opera non a regola d’arte (il più delle volte eseguita con collanti non adatti). Un po’ come provare ad incollare le tessere con il miele....
Se si scolla non è colpa del mosaico!!

 

SI PUÒ INCOLALRE IL MOSAICO SU VECCHI RIVESTIMENTI?
Si. Si può incollare a condizione che il vecchio supporto sia stabile e ben ancorato.
Diversamente se il vecchio supporto si staccasse, porterebbe dietro anche il mosaico.
Attenzione alla scelta della colla!


IL MOSAICO È SCIVOLOSO?
No, non è scivoloso in quanto pur essendo vetro liscio, le fughe tra le tesserine, anche se riempite di stucco sono un ottimo antiscivolo per cui niente paura anche per i pavimenti.

ESSENDO DI VETRO TAGLIA?
Benché di vetro, le tesserine non tagliano perché sono smussate e rese stondate quel che basta per non essere taglienti.

SCOLORISCE?
IL MOSAICO NEL TEMPO SCOLORISCE?
AL SOLE SCOLORISCE?
LAVANDOLO CON DEI DETERGENTI SCOLORISCE?
No, No e No!
I nostri mosaici in vetro ed in cristallo hanno i colori in impasto, il che vuol dire che sono inglobati nella tessera di vetro.
Nel caso della pasta di vetro, è una pasta omogenea per cui per intenderci rompendo la tessera, il colore è dentro così come fuori. Per il cristallo invece il colore è dentro al vetro nella parte del retro tessera per cui non scolorirà mai.
Per quanto riguarda altri prodotti come madreperla, marmi e quant’altro... inutile aggiungere altro.


COME POSSO PULIRLO?
I mosaici in vetro ed in cristallo non si macchiano, si puliscono con i normali detergenti in commercio ai quali sono assolutamente resistenti. Eventuali depositi di calcare possono essere rimossi con alcool.

IL MOSAICO ASSORBE ACQUA?
I mosaici in vetro ed in cristallo non assorbono acqua, possono essere utilizzati per rivestimenti di piscine ed anche ovviamente di vasche da bagno. In questo caso la colla e lo stucco devono essere specifici per queste applicazioni ad immersione costante.

CHE COLLA DEVO UTILIZZARE PER LA POSA?
Per la posa verticale (rivestimenti) è necessario utilizzare collanti specifici per mosaici a scivolamento zero delle aziende leader ad esempio Kerakoll o Mapei. Il vostro rivenditore di collanti saprà consigliarvi al meglio.

CHE STUCCO DEVO UTILIZZARE PER LE FUGHE?
Per il riempimento delle fughe potete utilizzare stucchi bianchi o stucchi colorati a vostro piacimento.
Lo stucco cementizio può essere utilizzato in tutte le situazioni. Per applicazioni estreme come saune, cure termali, bagni turchi e laddove sia richiesta una resistenza meccanica e chimica superiore, si consiglia l’utilizzo di stucchi epossidici.
Per ambienti come le piscine è consigliabile l’utilizzo di stucchi epossidici.


PUÒ ESSERE POSATO IN LOCALI PUBBLICI E IN ESTERNO?
Si, il mosaico in vetro va bene in locali pubblici anche con forte passaggio, sia a pavimento che a rivestimento, è antiusura per cui non si rovina, è resistente agli attacchi chimici, agli agenti atmosferici ed agli sbalzi termici.
Il mosaico in vetro ed in cristallo sono pressoché eterni anche se ovviamente dipende sempre dall’uso che ne viene fatto.


I MOSAICI HANNO TUTTI LE STESSE CARATTERISTICHE?
No. Quanto espresso precedentemente vale per i mosaici in vetro e cristallo.
I mosaici in materiali naturali ( marmo, pietre, madreperla) hanno le caratteristiche degli stessi materiali.